Viaggi di lavoro del personale provinciale: budget ridotto del 5%

Tetto massimo di 4 milioni di euro per i rimborsi spese dovuti a viaggi di missione dei dipendenti provinciali. I dirigenti avranno la responsabilità di pianificare le trasferte anche con auto in car sharing il cui utilizzo non viene conteggiato nel budget a disposizione, non saranno riconosciute integrazioni per l'aumento del costo del carburante durante l'anno

La Giunta provinciale ha fissato un limite massimo per le spese di viaggi di missione del personale: 4.075.500 euro per il 2014, ovvero il 5% in meno rispetto all'anno precedente. La delibera riguarda il personale della Provincia compreso quello in forze ad altre strutture come Iprase, Museo del Buonconsiglio e Trentino Network. La cifra non prevede integrazioni nel corso dell'anno, ad esclusione della Protezione Civile. Non sarà riconosciuta, come avveniva negli anni scorsi, la maggiorazione dovuta al rincaro del carburante per dipendenti che useranno la propria auto in viaggi di lavoro. La delibera punta anche ad incentivare l'uso delle auto in car sharing il cui utilizzo non viene conteggiato nel budget a disposizione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento