Rifugiato usato come corriere della droga: un chilo di cocaina nello stomaco

Fermato alla stazione di Rovereto un 23enne nigeriano: è il secondo caso in poco più di un mese. L'arresto permetterà alle forze di polizia di approfondire le dinamiche dei nuovi traffici sull'asse del Brennero

Corriere della droga fermato alla stazione di Rovereto, è il secondo caso in poco più di un mese. Così come la donna fermata ad inizio dicembre alla stazione di Trento, anche il giovane fermato lunedì è cittadino nigeriano. Si tratta di un 23enne, in possesso di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria rilasciato nel 2011. E' stato arrestato per possesso a fini di spaccio di circa 1 chilo di cocaina. E' chiaro però che si tratta di una "pedina" all'interno di una rete più strutturata, visto che trasportava la sostanza nello stomaco, all'interno di 80 "ovuli" di plastica. 

Un metodo usato dai trafficanti senza scrupoli che pagano profumatamente i "corrieri" per un viaggio che può avere conseguenze anche letali. Il giovane è stato fermato dopo essere sceso da un treno proveniente da Monaco di Baviera. Non si sa però dove sia salito, se in Germania, in Austria o in Italia. Gli agenti  hanno subito notato un certo nervosismo, anche a causa di qualche irregolarità nei documenti esibiti al momento del controllo. 

E' stato dunque portato in ospedale dove è stata eseguita una Tac che ha rivelato come l'uomo trasportasse 80 ovuli di cocaina nell stomaco. A quel punto ilfermato ha ammesso le proprie responsabilità ed è scattata la  denuncia in materia di stupefacenti, mentre proseguono gli accertamenti per quanto riguarda la regolarità dei documenti. L'arresto permetterà alle forze di polizia di approfondire le dinamiche dei flussi di droga che attraversano il Trentino in quanto terra di confine, e che sfruttano anche situazioni di debolezza e marginalitàcome quelle rappresentate dai migranti. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento