Con poche ore di sonno rischia la salute e si guadagna anche meno

Una ricerca che sarà presentata durante un seminario organizzato da Fbk per giovedì 23 marzo ha affrontato scientificamente l'argomento, valutando in particolare le conseguenze economico/sociali

Ridotte ma costanti restrizioni del tempo dedicato al sonno possano avere effetti negativi sulla salute e sulla produttività. Che dormire troppo poco non faccia benissimo, è cosa nota, ma una ricerca che sarà presentata durante un seminario organizzato da Fbk per giovedì 23 marzo ha affrontato scientificamente l'argomento, valutando in particolare le conseguenze economico/sociali causate dal fenomeno del jet lag ed il disallineamento tra tempo sociale e biologico derivante dal conflitto tra costrutti sociali quali fusi orari o orari di lavoro, e le ore di luce naturale che colpisce i nostri processi fisiologici.

La società attuale spinge sempre di più verso un modello H24 con una compressione del tempo dedicato al sonno e ad una alterazione dei nostri ritmi biologici. Secondo la letteratura medica, la mancanza di sonno è associata a molti problemi di salute, come obesità, malattie croniche, mortalità, ecc. Lo studio, che sarà presentato da Fabrizio Mazzonna, dell'Università della Svizzera Italiana, ha analizzato i dati provenienti dagli Stati Uniti dove ci sono quattro fusi orari differenti e al confine fra un fuso orario e l’altro c’è una discontinuità di un’ora nell’orario del tramonto. 

In altre parole, per le persone che vivono immediatamente ad Est del confine di un fuso orario, il tramonto sarà sempre un’ora più tardi rispetto a coloro che vivono dalla parte opposta di tale confine. Data l’importanza della luce solare nel determinare i nostri ritmi biologici, la discontinuità nell’ora del tramonto induce le persone che vivono ad Est del confine ad andare a dormire più tardi e a dormire, in media, 20 minuti di meno, perché non possono compensare andando a lavoro più tardi. Questa costante differenza nel tempo dedicato al sonno sembra generare rilevanti differenze nel tasso di obesità, nell’incidenza del diabete e di alcune malattie cardiovascolari. Infine queste persone tendono ad essere più assenti sul lavoro e a guadagnare di meno.

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Guardia medica assente, Apss: "Si è dimesso, procederemo anche per danno d'immagine"

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento