Asili nido: la retta massima è di 437 euro

Il Comune informa che entro il 30 settembre è necessario per i genitori i cui figli andranno all'asilo nido nel mese di settembre disporre dell'indicatore ICEF rivolgendosi ad un Caf, pena il pagamento della retta massima di 437 euro mensili

A partire dal mese di luglio tutti i genitori dei bambini che frequentano il nido, o che
inizieranno l'ambientamento nel mese di settembre, possono richiedere a un CAF
abilitato l'attestazione ICEF per i servizi alla prima infanzia. 
Non sarà necessario portare l'attestazione all'Ufficio infanzia di Via Alfieri perché
l'Amministrazione provvederà ad acquisire direttamente dagli archivi provinciali il valore
dell'indicatore ICEF e la relativa retta mensile.
In base a quanto dichiarato e richiesto al momento dell'accettazione del posto, in caso
di presenza di fratelli che fruiscono contemporaneamente del servizio di nido e/o in
caso di concessione dei servizi aggiuntivi di anticipo/posticipo/sabato mattina (nei nidi
in cui sono previsti), l'Amministrazione provvederà direttamente a ricalcolare la retta
mensile comprensiva dell'agevolazione e/o della quota aggiuntiva.
Si ricorda che il mancato calcolo dell'indicatore ICEF entro il 30 settembre 2014
comporterà l’applicazione della retta mensile massima, pari ad € 437,00 per i nidi
d’infanzia a tempo pieno e pari ad € 284,05 per i nidi d’infanzia a tempo parziale.
Per i bambini che inizieranno l'ambientamento oltre il 30 settembre, l'attestazione va
comunque richiesta entro la fine del mese di ammissione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento