Dispersi nella neve al Refavaie, salvati dal Soccorso Alpino

Disavventura per quattro ragazzi ventenni mantovani

Quattro ragazzi recuperati in Vanoi dal Soccorso Alpino Trentino. Il giorno di Pasqua un gruppo di quattro giovani del mantovano tra i 19 e i 20 anni, é uscito per un'escursione nei dintorni del rifugio Refavaie. Seguendo il sentiero che porta a malga Fossernica di Dentro, a causa della neve e di alcune piante divelte dal maltempo dello scorso ottobre, i quattro ragazzi si sono persi e sono riusciti a raggiungere la malga con difficoltà solo dopo diverse ore nella neve, verso le 19.30. Il gruppo ha quindi allertato il gestore del B&B dove alloggiava, che ha chiamato immediatamente il Numero Unico per le Emergenze 112.

Dopo averli tranquillizzati e invitati ad entrare nella malga per accendersi un fuoco, il coordinatore dell'Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto 2 operatori con il quad cingolato. I ragazzi sono stati quindi  trasportati al rifugio Refavaie, dove autonomamente sono rientrati a Canal San Bovo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Fallisce Mercatone Uno: 30 persone vanno al lavoro e trovano il negozio chiuso

  • Politica

    Elezioni europee, apertura straordinaria uffici comunali per tessere elettorali e documenti

  • Incidenti stradali

    Paura a Predazzo, auto esce di strada in curva e si ribalta

  • Green

    Orso, il ministro "frena" Fugatti: incontro a Roma ma niente cattura

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Morta sul Flixbus in Germania: chi era la trentina Cristina Pavanelli

  • Orsetto sulla provinciale: i Vigili del Fuoco chiudono la strada

Torna su
TrentoToday è in caricamento