Rawda: la salma torna in Etiopia, Avio adotta la figlia

Grazie ad un colletta tornerà in Africa il corpo della richiedente asilo 29enne travolta da un treno il 16 novembre scorso a Borghetto. Intanto Avio è pronta ad adottare a distanza la figlia

Tornerà presto in Etiopia il corpo senza vita di Rawda, la richiedente asilo 29enne travolta da un treno il 16 novembre scorso, lungo i binari a Borghetto.

Ad Avio una rete di gruppi di solidarietà ha raccolto il denaro necessario per pagare le spese di viaggio.
La generosità è stata tale che si sta pensando di destinare metà degli 11 mila euro raccolti per adottare a distanza la figlia della donna.  Venerdì mattina alle 10:30 al cimitero di Avio si terrà l'utlomo saluto, aperto a tutta la comunità, prima del rimpatrio della salma in Africa.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Cade con la carrozzina nel torrente e muore

  • Cade nel fiume: ripescato vivo un chilometro e mezzo a valle, è grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento