Rapina con pistola finta allo studentato S. Bartolomeo: presi i due ladri

Arrestati i due autori del furto: avevano minacciato uno studente di notte con una pistola giocattolo per rubare uno smartphoone da 600 euro

Sono stati identificati ed arrestati i due autori del furto avvenuto lo scorso 29 maggio allo studentato di San Bartolomeo. I due, un 20enne ed un 18enne di origine magrebina, avevano avvicinato uno studente che stava rincasando all'una e mezza di notte e, minacciandolo con una pistola risultata poi finta, lo avevano costretto a consegnare loro uno smartphone del valore di 600 euro. Entrambi i ladri erano vecchie conoscenze delle forze dell'ordine e gli inquirenti li hanno rintracciati, nonostante i diversi "alias", dopo un mese di indagini. Uno  è stato arrestato a Trento  e l'altro a Jesolo, dove si trovava ospitato  da parenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: altri 7 decessi in Trentino. Nuova restrizione: "Non si esce dal Comune in cui ci si trova"

Torna su
TrentoToday è in caricamento