Trovato un piccolo ragno nel succo di mela: causa al produttore

L'accusa si basa sulla denuncia di una ditta di Lavis, in Trentino, che aveva acquistato dal produttore sudtirolese migliaia di litri di succo di mela destinati ad essere commercializzati sotto un altro marchio

Un produttore di succhi di mela di Termeno è sotto processo davanti al tribunale di Bolzano con l'accusa di aver prodotto e messo in commercio del succo con un ragno dentro. Il produttore era stato colpito nei mesi scorsi da decreto penale di condanna con un'ammenda di 1.000 euro. Il produttore ha però impugnato il provvedimento con un processo davanti al giudice. L'accusa si basa sulla denuncia di una ditta di Lavis, in Trentino, che aveva acquistato dal produttore sudtirolese migliaia di litri di succo di mela destinati ad essere commercializzati sotto un altro marchio. Da alcuni controlli, in una sola bottiglia, risultò la presenza di un piccolo ragno. Di qui il procedimento. Il produttore di Termeno nega le proprie responsabilità.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

Torna su
TrentoToday è in caricamento