Trovato un piccolo ragno nel succo di mela: causa al produttore

L'accusa si basa sulla denuncia di una ditta di Lavis, in Trentino, che aveva acquistato dal produttore sudtirolese migliaia di litri di succo di mela destinati ad essere commercializzati sotto un altro marchio

Un produttore di succhi di mela di Termeno è sotto processo davanti al tribunale di Bolzano con l'accusa di aver prodotto e messo in commercio del succo con un ragno dentro. Il produttore era stato colpito nei mesi scorsi da decreto penale di condanna con un'ammenda di 1.000 euro. Il produttore ha però impugnato il provvedimento con un processo davanti al giudice. L'accusa si basa sulla denuncia di una ditta di Lavis, in Trentino, che aveva acquistato dal produttore sudtirolese migliaia di litri di succo di mela destinati ad essere commercializzati sotto un altro marchio. Da alcuni controlli, in una sola bottiglia, risultò la presenza di un piccolo ragno. Di qui il procedimento. Il produttore di Termeno nega le proprie responsabilità.
 

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

  • Orso M49 catturato e fuggito, Fugatti: "Questo dimostra quanto sia pericoloso"

Torna su
TrentoToday è in caricamento