Trento, ragazzo di 30 anni trovato morto in casa: forse un gioco erotico finito in tragedia

Il giovane è rimasto asfissiato. A lanciare l'allarme un 60enne di Bologna, che sarebbe stato in chat con la vittima al momento dell'incidente

Polizia mortuaria (repertorio)

Un ragazzo di 30 anni è stato trovato morto nella sua casa a Trento. L'episodio è accaduto nella serata di lunedì 25 novembre. Sul posto è intervenuta la polizia e il 118, che ha tentato di rianimare il giovane ma non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. 

A lanciare l'allarme, sabato, era stato un 60enne di Bologna, con il quale la vittima avrebbe intrattenuto una chiamata 'hot' su Skype durante il tragico incidente. L'ipotesi, infatti, è che la morte sia sopraggiunta a causa di un gioco erotico 'Bsdm' finito male. A riferirlo i carabinieri di Bologna. 

La polizia di Trento, che in collaborazione con l'autorità giudiziaria sta facendo accertamenti per chiarire la dinamica dell'episodio, conferma che il ragazzo al momento della morte era da solo in casa. Il suo corpo è stato trovato appeso al soffitto con una cintura. 

La denuncia da Bologna

Sabato un cittadino di 60 anni si era presentato in caserma a Bologna raccontando di essere preoccupato per quanto accaduto la notte precedente, quando era impegnato in un gioco erotico via Skype con un giovane di Trento conosciuto in chat. L'uomo pensava infatti potesse essere accaduto qualcosa di grave, perché non era più riuscito a mettersi in contatto con il ragazzo.

Avviate le indagini, sulla base dell'indirizzo ip - al bolognese non era nota l'identità della vittima - si è risaliti al domicilio del 30enne, dove è poi stato ritrovato il suo corpo senza vita. Secondo i primi riscontri, l'uomo sarebbe morto per asfissia, rimanendo impiccato a una cintura agganciata al soffitto di casa.

Dall'analisi dei messaggi intercorsi in chat tra i due uomini e i successivi riscontri investigativi - fanno sapere i militari di Bologna - trova riscontro la versione fornita dal sessantenne: il decesso non sarebbe riconducibile a causa diversa se non a morte accidentale a seguito di una pericolosa performance a sfondo sessuale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento