Quadri falsi, pesante condanna per Bonfanti

L' ex consigliere comunale di Trento Elio Bonfanti, accusato di ricettazione di quadri falsi attribuiti all'artista Riccardo Schweizer è stato condannato a quattro anni e otto mesi dalla Corte di Appello di Trento

Condanna a quattro anni e otto mesi in appello per l' ex consigliere comunale di Trento Elio Bonfanti, accusato di ricettazione di quadri falsi attribuiti all’artista Riccardo Schweizer.

In questi anni Bonfanti ha continuato a ribadire l’autenticità delle opere finite sotto inchiesta a seguito della denuncia di una figlia del noto artista del Primiero.

Furono 36 i quadri sequestrati nel corso dell’inchiesta perché risultati falsi. Bonfanti, che li aveva venduti ad un ristoratore, si difese affermando di averli ricevuti tramite la donazione di un socio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In primo grado venne condannato ad un anno e quattro mesi per incauto acquisto. Ora in appello la condanna è stata quadruplicata e l’ex consigliere comunale è stato condannato a 4 anni e 8 mesi per ricettazione di quadri falsi. Se la condanna dovesse essere confermata anche in Cassazione, Elio Bonfanti rischia di scontare la pena materialmente in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento