Quad sulle Dolomiti, Mountain Wilderness e SAT: "Ecco i danni"

Prima un fascicolo depositato alla Digos di Belluno, poi le foto dopo il passaggio dei quad in aree di alto valore ambientale: la protesta delle associazioni sulle Dolomiti tra Trentino e Veneto

E' sulla scrivania della Digos di Belluno il reportage fotografico di Mountain Wilderness, pubblicato anche da noi nei giorni scorsi, sul passaggio della carovana di quad nella zona del Col Margherita. Nel weekend diversi attivisti dell'associazione ambientalista e del CAI-SAT si sono radunati a Falcade per un'azione di protesta. Dopo la manifestazione alcuni membri dell'associazione si sono recati sul tracciato fotografando i presunti danni ambientali causati dal passaggio del raduno di quad nelle zone dolomitiche tra Trentino e Veneto.

"Il sopralluogo sul percorso, dopo il passaggio dei quad, mostra evidenti i segni delle ruote sui prati. Crediamo che  le immagini non necessitino di  ulteriori commenti" scrive l'associazione sul proprio sito. Secondo Mountain Wilderness la manifestazione avrebbe violato (nonostante l'autorizazione delle amministrazioni locali, esclusa quella di Soraga) norme statali e comunitarie sulla protezione delle aree attraversate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malore collettivo per altri due gruppi di studenti nell'hotel di Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento