Pullman "pericolante" con alunni in gita al Muse fermato dalla Polizia Stradale

Ad avere i primi sospetti è stato il padre di uno degli alunni, che ha chiamato la scuola vicentina la quale ha avvertito la Stradale

Pullman intercettato sulla A22 e "sconrtato" fino al Muse, poi i controlli alla Motorizzazione hanno confermato i sospetti: troppo pericoloso per circolare, soprattutto con a bordo i ragazzi e le ragazze di una scuola vicentina in gita a Trento. 

La vicenda si è svolta nella mattinata di martedì 26 marzo: i primi sospetti sono venuti al padre di uno degli alunni. Accompagnando suo figlio al punto di ritrovo fissato per la gita ha ìvisto il pullman, che gli è subito sembrato non proprio "nuovo di fabbrica", tanto da convincerlo a chiamare la scuola e segnalare la cosa.

IL pullman, naturalmente, era già partito: destinazione Trento, dove il Museo delle Scienze attendeva la scolaresca. L'autista non poteva sapere di essere, in quel momento, "ricercato" lungo la strada. La scuola vicentina ha infatti telefonato alla Polizia Stradale vicentina, che ha allertato i colleghi trentinni in servizio sulla A22.

Il pullman è stato intercettato sull'Autobrennero all'altezza di Rovereto e quindi accompagnato fino al Muse, dove gli alunni hanno svolto senza problemi la loro visita. Nel frattempo, però, il mezzo è stato portato alla vicina Motorizzazione Civile per i controlli del caso.

Una vera e propria revisione straordinaria, che ha portato gli agenti a a sospenderne la circolazione ed a sanzionare l'azienda di trasporti. E' stato fatto arrivare a Trento un secondo pullman che, al termine della gita,  ha riportato a casa sani e salvi gli alunni. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

Torna su
TrentoToday è in caricamento