Terremoto ad Ischia: i soccorsi delle Regioni coordinati dalla Protezione civile trentina

Sono in corso da ieri sera le operazioni della Protezione civile nazionale e di quelle delle singole regioni nell'isola flegrea, colpita da un terremoto di magnitudo 4

Da ieri sera la centrale operativa della Protezione Civile del Trentino coordina i soccorsi delle singole regioni ad Ischia, l'isola flegrea colpita da un terribile terremoto. Il triste bilancio è per ora di due vittime e 39 feriti. "Attualmente sull’isola sta intervenendo la Protezione civile della Regione Campania assieme ai Vigili del Fuoco del Corpo nazionale specializzati nel soccorso in area urbana. Il Comitato operativo nazionale si è attivato dalle ore 23.00 di ieri ed ha seguito l’intervento fino alle prime ore di questo pomeriggio. Attualmente le operazioni di soccorso non coinvolgono altre strutture di protezione civile delle regioni. Il Dipartimento Protezione civile della Provincia autonoma di Trento è in costante contatto con le strutture nazionali fin dall’inizio dell’emergenza" si legge in un comunicato della Provincia.

La scossa di magnitudo 4 ha colpito l'isola e la costa flegrea alle 20.57 di ieri, lunedì 21 agosto. L'epicentro è stato localizzato a mille metri circa dal Faro di Punta Imperatore, sulla costa occidentale dell’isola.  Il terremoto è stato caratterizzato da una scossa principale seguita da 14 repliche minori. Una donna è morta nel crollo di alcuni calcinacci caduti dalla chiesa di Santa Maria del Suffragio a Casamiccola. Le generalità della seconda vittima accertata non sono state ancora diffuse. Si scava tra  le macerie: sempre a Casamiccola un neonato è stato estratto vivo insieme al fratello maggiore, mentre continuano le operazioni  di ricerca del terzo fratello. Tutti gli aggiornamenti su Today.it (clicca qui)...
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ma non hanno detto che boicottano il Trentino perché siamo dei bastardi assassini!! ? perché non rimaniamo a casa nostra? vistso che nessun politico ha speso parole in difesa dei nostri amministratori? anzi so sono presi la briga di rincarare la dose di calugne e insulti!! adesso siamo di nuovo bravi?

Notizie di oggi

  • Politica

    Meno tasse alle aziende che alzano gli stipendi: la proposta di Olivi in Consiglio provinciale

  • Cronaca

    Anche in Trentino i capitreno "indosseranno" le minitelecamere

  • Incidenti stradali

    Terribile incidente, Marco De Barba schiacciato dalla sua auto

  • Attualità

    Piazza Dante: il Liber Cafè torna ad essere gestito dagli Alpini

I più letti della settimana

  • A Trento la migliore università d'Italia

  • Incidente mortale a Lavis, auto contro un camion cisterna di GPL

  • Schianto mortale al passo Vezzena, vittima un motociclista di 26 anni

  • Due trentini in Mongolia con una Cinquecento: l'avventura della Ciurma Mezzabotte

  • Tartaruga asiatica nel lago di Garda attacca i pulcini di germano reale

  • Ritrovato a Verona il paziente psichiatrico evaso da Pergine

Torna su
TrentoToday è in caricamento