Orsa abbattuta, il sindacato di polizia: "Proteste prevedibili, ed evitabili"

Anche il Coisp contro l'abbatttimento di KJ2. Non per "sentimentalismo" ma per il "rischio di gesti eclatanti" da parte del mondo animalista. Nel frattempo la protesta di ieri è stata un flop

Anche il sindacato indipendente delle forze dell'ordine contro l'abbattimento dell'orsa KJ2, non per "sentimentalismo o animalismo della domenica" ma per "gli effetti che l'uccisione sta avendo sull'opinione pubblica, che ci coinvolgono direttamente e che si potevano e si dovevano mettere in preventivo". Il riferimento è alle proteste,  prevedibili, del mondo animalista come quella di ieri, martedì di Ferragosto, con una decina di auto a passo di lumaca tra Riva e Trento.

Poche decine di persone, disagi contenuti. Questa volta al boom il indignazione animalista sui social network sembra avere pochi riscontri nella realtà. C'è chi dice di aver disdetto le vacanze in Trentino (alcune lettere sono giunte anche ala nostra redazione) ma l'assessore al Turismo Michele Dallapiccola assicura che, alla prova dei numeri, si tratta di un fenomeno ininfluente.

Rassicurazioni che non bastano a placare le critiche da parte del Coisp, il sindacato indipendente delle forze di polizia, che usa parole pesanti nei confronti dell'amministrazione provinciale: "Agire d’impulso senza valutare le conseguenze dei propri atti non è espressione di autonomia ma di incoscienza - scrive il segretario generale Sergio Paoli.

"Non ci interessano gli isterismi di chi sta 11 mesi e mezzo in città, magari con una pelliccia nell’armadio o mangiando salumi di selvaggina e che ora si indigna per la morte di un orso - prosegue Paoli - quel che è certo e che era prevvedibile è il rischio per  l'ordine pubblico, compresi gli estremismi che purtroppo si celano dietro queste associazioni e approfittano del momento per compiere gesta eclatanti e pericolose per tutti".  Sabato è  prevista una nuova protesta, prima in piazza Dante a Trento e poi con un presidio a Cadine, nella zona dell'abbattimento di KJ2. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di ANTONIO
    ANTONIO

    Egr. COISP, ho letto il suo articolo pacato, responsabile e saggio. Quello che le scrive e' un cittadino ne animalista, ne ambientalista, ne iscritto ad alcun partito politico ma un cittadino che vorrebbe che le Autorita si rendessero conto di quello che stanno facendo prima di agire. Lei puntualmente l' ha ricordato in modo preciso ed ineccepibile. Poi che si vero che nel mondo degli animalisti vi sono esagitati purtroppo lo sappiamo e se fanno danni vanno puniti giuridicamente come pure dovrebbero essere puniti  sempre giuridicamente coloro che inpropriamente fanno abbattere gli orsi senza gravissimi motivi. La regione Trentina mi dovrebbe dire quante persone sono decedute in un trentennio a causa degli orsi, rispetto a persone che muoiono ogni anno per droga, alcolismo, incidenti stradali, delitti, etc. Chi fa piu danni? Gli orsi o queste ultime problematiche? Comunque la ringrazio e stimo il COISP che nonostante rappresentando una Forza di Polizia deve eseguire gli ordini almeno ha il coraggio del contradittorio e di dire le cose come stanno. Sempre dalla parte delle Forze di Polizia e del mondo animale orsi compresi. Un cittadino di Treviso 

Notizie di oggi

  • Cultura

    Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Attualità

    Abbattuti i due grandi alberi di piazza Lodron

  • Cronaca

    Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Scuola

    Nuova maturità, gli studenti: "Non siamo cavie". Piazza Venezia bloccata

I più letti della settimana

  • Mancano autisti, Uil: "Contributo ai giovani per le patenti di camion e autobus"

  • Camion rimane "sospeso" sul terrapieno: autista miracolato

  • Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Bloccati al bivacco, trovano il ghiaccio e non riescono più a scendere

  • Gioia e Ginevra morte sulla A22, la madre a processo per omicidio stradale

Torna su
TrentoToday è in caricamento