Progettone, trovato l'accordo triennale. Ma la Uila non firma

L'accordo prevede per il 2011 una tantum di 120 euro, poi un aumento mensile di 10 euro dal 1° gennaio 2012 e un altro analogo dal 1 gennaio 2013. Sono circa 1300 le persone che lavorano attualmente nel "Progettone"

Un accordo triennale "modesto e su base esclusivamente economica, per il comparto del Lavoro socialmente utile, denominato Progettone" è stato sottoscritto da Fai Flai e Uila Uil del Trentino con il servizio Conservazione della natura e valorizzazione ambientale della Provincia autonoma di Trento. La Uila non ha però firmato, secondo quanto fa sapere in una nota, il verbale che rimanda il rinnovo tecnico-normativo a un tavolo da istituire tra Provincia autonoma, Federazione trentina della Cooperazione e Cgil, Cisl e Uil. L'accordo prevede per il 2011 una tantum di 120 euro, poi un aumento mensile di 10 euro dal 1° gennaio 2012 e un altro analogo dal 1 gennaio 2013. Seguiranno a breve assemblee territoriali, per illustrare alle persone occupate nel Progettone le prospettive di tenuta occupazionale per i 1.300 attualmente occupati e le novità che si profilano per coloro che invece attendono di entrare nel Progettone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

Torna su
TrentoToday è in caricamento