Prete arrestato, parla l'uomo che l'ha sorpreso: "Ha pianto senza cambiare espressione"

Lo dice l'operatore sanitario che ha sorpreso il sacerdote altoatesino di 70 anni in macchina con una bimba di 10 anni. Il religioso è ora accusato di violenza sessuale aggravata

"Ho visto un prete uscire dalla casa dei vicini, dopo un po' non l'ho visto tornare e ho pensato di andare a controllare. Ho notato la bambina in macchina con lui e con il mio babbo siamo intervenuti". Questo il racconto, fatto al quotidiano 'Il Tirreno', dall'operatore sanitario che ha sorpreso il sacerdote altoatesino di 70 anni in macchina con una bimba di 10 anni. Ora il prete è accusato di violenza sessuale aggravata.

"La piccola aveva i pantaloni e la maglietta tirati giù e noi - racconta - abbiamo bloccato il prete". L'uomo smentisce però le voci di colluttazione "nonostante tutti i vicini lo volessero linciare". Il sacerdote non avrebbe detto alcunché né cercato di scappare. "Ha guardato verso l'infinito e ha pianto senza cambiare espressione", ha detto ancora l'uomo nel suo racconto. La bambina - ha aggiunto - "ha avuto un attacco di isteria e spavento", ma "abbiamo cercato di tranquillizzarla creando una situazione per fargli affrontare quei terribili momenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l'interrogatorio in procura il prete ha confessato, spiegando anche che non si trattava della prima volta che si appartava con la bambina, che da tempo è seguita dagli assistenti sociali. Vista l'età avanzata del sacerdote, la procura ha scelto la misura degli arresti domiciliari. L'uomo avrebbe anche dichiarato di intendere il suo rapporto con la bambina come una relazione affettiva, e che sarebbe stata sempre lei a prendere l'iniziativa. Gli episodi, più di uno, sarebbero avvenuti sempre nell'auto dell'uomo, durante il tragitto tra la parrocchia e la casa della bambina, sua parrocchiana, a cui lui avrebbe dato assistenza vista la situazione disagiata della famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento