Crocifisso e presepe nelle scuole: un altro proclama di Fugatti

Nel discorso d'apertura in Consiglio provinciale il presidente ha detto che "il crocifisso non dovrebbe mancare nelle classi"

"Nelle classi scolastiche, come in tutti gli uffici pubblici, non dovrebbe mancare il crocefisso". E' un passaggio del primo discorso in aula del nuovo presidente della Provincia autonoma di Trento  Maurizio Fugatti,, che in questo primo mese di legislatura no ha fatto mancare annunci di questo tenore, prima istituendo un servizio di vigilanza armata alla chiesa di santa Maria Maggiore, poi salutando l'avvio del Mercatino di Natale di Trento come "festa cristiana".

La protesta dei Laici: "Foto di Mattarella in Duomo"

Ora, nel passaggio dedicato alla scuola, Fugatti rilancia: crocifisso in classe, e "presepi, simbolo della nostra millenaria storia cristiana". Certo, non sarà una legge in vigore da domani,  per  così dire. Quellii di Fugatti sono tutti annunci al condizionale, "il Natale dovrebbe essere ricordato", "il crocifisso non dovrebbe mancare". certo è che con l'assessorato alla Scuola, retto da Mirko Bisesti, c'è un filo diretto. 

Dalla Valdastico ai prodotti tipici: ecco il discorso di Fugatti

Del resto, in un altro passaggio del discorso di apertura della legislatura si legge che " la centralità della famiglia formata da un uomo e da una donna, e i principi e valori cristiani che sono alla base della comunità trentina", due punti, scrive Fugatti, "che abbiamoo messo chiaramente nel nostro programma di Governo". 

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento