Prostituzione legale: il Consiglio comunale di Trento approva

Le due proposte, parallele, di Lega e Cinque Stelle approvate grazie a Patt e Futura. Il documento non può certo cambiare la legge, ma impegna il sindaco a farsi promotore presso Provincia e Governo

Maggioranza sempre più spaccata in Consiglio comunale a Trento: a dividere, dopo la questione "movida" e alcolici, questa volta è l'argomento prostituzione. Due le mozioni presentate sul tema, una della Lega e l'altra del Movimento Cinque Stelle.

L'approvzione è stata possibile grazie ad una larga parte della maggioranza che, come nel caso di divieto di alcolici nelle vie della vita notturna cittadina, ha votato a favore. Il documento non può certo cambiare la legge nazionale ma impegna il sindaco Alessandro Andreatta a farsi promotore, presso la Provincia ed il Governo nazionale, di una riforma della legge Merlin, ovvero di una nuova legalizzazione della prostituzione.

Santa Maria e Piazzetta: arrivano le guardie armate

Esattamente un anno fa il Consiglio comunale approvava la mozione del consigliere Merler (Civica trentina) con la quale si istituivano multe per i clienti all'interno del Regolamento di Polizia urbana. Un anno dopo lo stesso (o quasi) Consiglio approva un documento per "dare un'indicazione a livello nazionale", come ha detto il consigliere Maschio (M5S), uno dei due proponenti, famoso per aver addirittura inserito un punto (poi bocciato) nel quale si indicava l'hotel abbandonato Panorama, a Sardagna, quale luogo ideale per un'eventuale "attività". Un'idea poi spiegata dal diretto interessato in termini di "provocazione". A favore della mozione il gruppo del Patt e parte di Futura 2018. Contraria Antonia Romano, de l'Altra Trento a Sinistra. Diviso il PD sebbene una nota del gruppo in Consiglio comunale, diffusa all'indomani, spieghi la netta contrarietà del partito.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

Torna su
TrentoToday è in caricamento