Trovato il padrone dei due pitoni abbandonati, li aveva mostrati ad una ragazza per minacciarla

Alcuni giorni prima aveva minacciato una ragazza in corso Tre Novembre mostrandole uno dei due serpenti. Letta la notizia del ritrovamento la giovane si è rivolta alla Questura

Uno dei due pitoni abbandonati in stazione

E' un "frequentatore" abituale della stazione ferroviaria di Trento il possessore dei due pitoni ritrovati sulla banchina dagli agenti della Polizia Ferroviaria martedì 13 novembre.

Le indagini sono durate poco più di due settimane: fondamentali le immagini di sorveglianza ma soprattutto la testimonianza di una ragazza che, passando per corso Tre Novembre con due amici, sarebbe incappata nell'uomo il quale avrebbe estratto uno dei due rettili che aveva con sè, facendo il gesto di lanciarlo addosso ai tre. 

La ragazza, dopo aver letto la notizia del ritrovamento dei serpenti, si è rivolta alla Questura per raccontare l'accaduto. Con le informazioni in loro possesso gli agenti sono andati a colpo sicuro arrivando ad identificare l'uomo, denunciato per molestie sugli animali, oltre che per l'episodio che vede come vittima la ragazza. 

E' al vaglio degli inquirenti la posizione di una seconda persona, che potrebbe rispondere in concorso dei medesimi reati contestati al primo denunciato. Gli animali, subito dopo il ritrovamento, sono stati accolti al Muse in attesa di disposizioni da parte dell'Autorità Giudiziaria. 

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

Torna su
TrentoToday è in caricamento