Va alla riunione di condominio con la pistola ad aria poi minaccia e picchia la vicina

Minacce a mano "armata" e lesioni personali ad una riunione di condominio a Scurelle. Un uomo ha dato in escandescenze, i vicini hanno chiamato i carabinieri: la pistola era caricata a proiettili di gomma

Lesioni e minacce amano "armata" ad una riunione di condominio a Scurelle. Sebra che la discussione sia degenerata, ma è anche evidente la premeditazione dell'uomo, 60enne ora denunciato, che aveva con se un'arma: una pistola finta sì, ma caricata con proiettili di gomma ed inoltre priva del tappo rosso che identifica le armi giocattolo. L'ha puntata contro una donna, minacciandola, poi è passato alle mani colpendo la vicina di casa con schiaffi e pugni.

Un'altra donna presente alla riunione ha chiamato il 112: i carabinieri nel comunicato scrivono di aver udito grida in sottofondo, mentre la donna raccontava in maniera confusa quanto stava accadendo,evidentemente in preda al panico pensando che la pistola fosse vera. I militari si sono precipitati sul posto, hanno bloccato e disarmato l'uomo conducendolo poi in caserma per ricostruire l'accaduto. E' stato denunciato per minacce e lesioni personali.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Luci soffuse e radio spenta, così un barbiere di Rovereto taglia i capelli ai bimbi autistici

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

  • Lo spettacolo della 'galaverna' in Valsugana

Torna su
TrentoToday è in caricamento