Writer beccato dai vigili: incolpato di tutte le scritte che portano la sua firma

In una sola notte ha "firmato" tutta via Endrici, e nulla esclude che in altre parti della città possano esserci altre sue "opere". Ora rischia una maxi-multa. A tradirlo è stata proprio la riconoscibilità della scritta, marchio di fabbrica di ogni writer

Ha lasciato la sua firma su tutti i muri di via Endrici, ed è stata proprio la riconoscibilità del "marchio" che ha messo nei guai un writer  trentino, denunciato per deturpamento ed imbrattamento dalla polizia locale di Trento. A coglierlo sul fatto è stata una pattuglia, chiamata dai passanti nella notte del 27 novembre scorso.

Una volta individuata  la "mano" è stato facile metterla in relazione con tutte le scritte che recavano lo stesso nome e la denuncia assume quindi un peso decisamente più grave. Ai  sensi dell'articolo 693 del codice penale la passione per la vernice spray sui muri altrui potrebbe costare al ragazzo la reclusione da uno a sei mesi (in questo caso la misura è puramente teoica) o la multa da 300 a 1.000 euro. Valori raddoppiati nel caso si tratti di  patrimonio artistico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento