Incensurato trovato con 25 piante di marijuana: "Ero stufo di finanziare l'Isis"

"SStufo di finanziare l'Isis", così si sarebbe giustificato un 47enne noneso. Una frase alquanto confusa dalla quale traspare però la volontà di "far da solo"

Incensurato denunciato per coltivazione di cannabis. Stanco di rivolgersi al mercato illegale, un 47enne noneso ha deciso di fare da solo. "Ero stanco di finanziare l'Isis", questa la bizzarra frase rivolta ai carabinieri che alcuni giorni fa si sono presentati alla porta della sua abitazione, trovando in una stanza una vera e propria serra domestica.

I carabinieri sospettavano da tempo che l'uomo potesse avere in casa delle piante illegali ma non avevano mai riscontrato un'attività di spaccio. Il 47enne tuttavia è stato fermato per un controllo. I militari si sono fatti poi condurre presso la sua abitazione, trovando quel che si aspettavano: lampade a led, ventilatore, aria condizionata e termometri, oltre a 25  piante di cannabis indica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento