Tenta di uccidere una ragazza, ricercato da tre giorni: vede i carabinieri e si dà fuco

Sconvolgente vicenda nel Basso Garda, l'uomo era ricercato da venerdì scorso

Era in fuga dopo aver tentato di uccidere una ragazza ed incendiato la casa con lei dentro, priva di sensi. Quando ha visto i carabinieri si è dato fuoco. E' accaduto a Desenzano, sul lago di Garda, nella serata di lunedì 20 gennaio.

Petru Lucaci, carpentiere sessantenne di origini rumene residente a Carpenedolo, era ricercato da venerdì scorso, quando avrebbe picchiato una 27enne ucraina, conosciuta da qualche giorno, fino a farle perdere i sensi. Poi, convinto di averla uccisa, avrebbe appiccato il fuoco all'appartamento, scappando.

La sua fuga è terminata nel paese gardesano, tre giorni più tardi. Ma la cattura è stata altrettanto drammatica: quando ha visto i carabinieri si è dato fuoco nell'auto. L'immediato intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di salvargli la vita. E' stato trasferito, formalmente in stato d'arresto, all'Ospedale Civile di Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

  • Malore collettivo per altri due gruppi di studenti nell'hotel di Folgarida

  • Escono di strada ed abbattono le viti prima di schiantarsi: paura per due ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento