Petizione al vescovo contro la chiusura di radio Trentino InBlu

L'editrice, legata alla Diocesi, ha annunciato la chiusura: in mille hanno già firmato la petizione in rete

E' rivolta all'arcivescovo di Trento monsignor Lauro Tisi la petizione lanciata su change.org per salvare Radio Trentino InBlu, dopo la notizia comunicata dall'editore, la cooperativa Vita Trentina, di chiudere l'emittente. 

"Crediamo che sia cosa assurda una decisione di chiusura della emittente Radio Trentino In Blu, che in questi anni ha saputo accogliere voci diverse, rappresentative delle istanze sociali del territorio trentino" scriono i promotori della petizione.

La radio è legata fin dalla nascita alla Diocesi di Trento, che è anche editrice del settimanale Vita Trentina. La scorsa settimana i giornalisti delle due testate hanno scioperato per due giorni contro il provvedimento, legato alla chiusura, di licenziamento per due colleghi della redazione. 

"Chiediamo alla direzione aziendale di rivedere la propria posizione, di non appiattirsi su una scelta meramente economica, di rispettare i suoi giornalisti e non sacrificarli, di cercare soluzioni in modo da dimostrare nei fatti la sensibilità auspicata dai vertici della Chiesa Cattolica in significativi documenti" conclude il testo della petizione, sottoscritta in quattro giorni da un migliaio di ascoltatori. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltiva marijuana in un campo, a casa ne ha quasi un quintale: arrestato insospettabile 47enne

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento