Cerca un sentiero che non c'è: "L'ho letto su internet". Recuperato nella notte, illeso

Un quarantenne di Arco si è smarrito nei boschi sopra Malcesine, bloccato dal buio e dalla pioggia ha deciso di chiamare il 112

E' stato ritrovato a notte fonda l'escursionista smarritosi durante l'ascesa all'Eremo di San Benigno e Caro, sopra Cassone di Malcesine. L'uomo, quarantenne di Arco, si era perso nei boschi del Baldo, dopo aver seguito un "falso sentiero". Come racconta un articolo di Verona Sera (clicca qui) è stato lui stesso, vistosi imposibilitato a proseguire, a dare l'allarme.

L'uomo è rimasto in contatto telefonico con i Vigili del Fuoco, che insieme agli operatori del Soccorso Alpino sono andati a cercarlo. La localizzazione dell'escursionista non è stata facile, ma grazie anche alle sue indicazioni è stato possibile portarlo in salvo sotto una pioggia scrosciante.

"Cercavo un sentiero attrezzato, l'ho letto su internet"

Una volta in salvo ha raccontato ai soccorritori di essersi smarrito dopo aver lasciato il tracciato ufficiale, poichè aveva letto su internet dell'esistenza di un altro sentiero attrezzato, per la discesa. Informazione errata, che lo ha condotto a seguire una pista che si perde tra salti di roccia e fitta boscaglia. Una disavventura, fortunatamente finita nel migliore dei modi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento