Muore mentre scala una cascata di ghiaccio

Tragedia in Val del Chiese, a dare l'allarme il padre dell'alpinista che, non vedendolo tornare, ha chiamato il Soccorso Alpino

E' stato trovato senza vita Matteo Penasa, quarantenne di Pieve di Bono, alpinista, uscito nella mattinata di domenica 20 gennaio per scalare una cascata di ghiaccio con le basse temperature del primo mattino.

Pale di San Martino: recuperate due alpiniste

La cascata in questione si trova sopra Malga Caino, sulla sinistra orografica del fiume Chiese, nel comune di Cimego. Il padre ha lanciato l'allarme poco dopo le 15.00 chiamando il 112.

Gli uomini del Soccorso Alpino hanno effettuato dei sorvoli in elicottero individuando il corpo alla base della cascata. L'elicottero ha quindi fatto sbarcare i soccorritori, compreso il medico rianimatore, che però non ha potuto fare altro che constatare il decesso. 

Le lesioni riscontrate sulla salma sono compatibili con una caduta da una certa altezza, avvenuta durante la scalata sul ghiaccio, purtroppo fatale. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

  • Val Daone: 15 mucche spaventate dal temporale cadono in un dirupo

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento