Muore mentre scala una cascata di ghiaccio

Tragedia in Val del Chiese, a dare l'allarme il padre dell'alpinista che, non vedendolo tornare, ha chiamato il Soccorso Alpino

E' stato trovato senza vita Matteo Penasa, quarantenne di Pieve di Bono, alpinista, uscito nella mattinata di domenica 20 gennaio per scalare una cascata di ghiaccio con le basse temperature del primo mattino.

Pale di San Martino: recuperate due alpiniste

La cascata in questione si trova sopra Malga Caino, sulla sinistra orografica del fiume Chiese, nel comune di Cimego. Il padre ha lanciato l'allarme poco dopo le 15.00 chiamando il 112.

Gli uomini del Soccorso Alpino hanno effettuato dei sorvoli in elicottero individuando il corpo alla base della cascata. L'elicottero ha quindi fatto sbarcare i soccorritori, compreso il medico rianimatore, che però non ha potuto fare altro che constatare il decesso. 

Le lesioni riscontrate sulla salma sono compatibili con una caduta da una certa altezza, avvenuta durante la scalata sul ghiaccio, purtroppo fatale. 

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento