Passo Rolle alla Val di Fiemme: c'è la petizione

Passo Rolle entri a far parte del comune di Predazzo: questa la petizione lanciata in internet da alcuni residenti che vorrebbero "sottrarre" il passo al comune di Primiero

Un'altra raccolta di firme "digitali" per il Passo Rolle: dopo la petizione lanciata sul sito change.org per chiedere alla Provincia di realizzare la tanto attesa galleria antivalanghe sul versante del Primiero un'altra campagna, sullo stesso sito, arriva invece dall'altro versante.

"Passo Rolle alla Val di Fiemme": questo il titolo, molto esplicativo, della petizione lanciata dai cittadini che chiedono il passaggio del passo dal comune di Primiero - San Martino a quello di Predazzo.

La proposta è motivata dalle stesse ragioni: "salvare", turisticamente ed economicamente, il passo dal degrado nel quale sembra essere caduto negli ultimi anni. Sul questo fronte, com'è noto, si è mossa anche la Lega Nord del Trentino con diverse interrogazioni alla Giunta provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal canto suo la Provincia ha anche varato un piano di rilancio del turismo invernale dell'area, con uno stanziamento di ben 42 milioni. Ora il futuro del passo sembra essere legato a questioni di "giurisdizione". Finora hanno firmato 352 persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento