Impigliato con il paracadute al Sassolungo: 19enne miracolato

Qualcosa è andato storto durante un volo con il parapendio e così il 19enne ha aperto il paracadute d'emergenza finendo impigliato sopra 400 metri di vuoto

Tragedia sfiorata ieri tra le rocce del Sassolungo: un giovane sportivo è rimasto impigliato con il parapendio ad uno spuntone di roccia dopo essersi lanciato in volo da cima Grohnann. Durante il volo qualcosa non ha funzionato edil giovane ha aperto il paracadute d'emergenza. L'allarme è stato lanciato da un rifugio a valle. Gli uomini dell'Aiut Dolomites ed i tecnici del Soccorso Alpino di Fiemme e Fassa hanno raggiunto il ragazzo, cittadino sloveno di 19 anni, nel punto dove era rimasto impigliato, appeso sopra 400 metri di vuoto circa. Rimanendo immobile è riuscito a non precipitare ed a resistere fino all'arrivo dei soccorritori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

  • Malore collettivo per altri due gruppi di studenti nell'hotel di Folgarida

  • Camion si incastra alla Pontara, strada bloccata

Torna su
TrentoToday è in caricamento