Impigliato con il paracadute al Sassolungo: 19enne miracolato

Qualcosa è andato storto durante un volo con il parapendio e così il 19enne ha aperto il paracadute d'emergenza finendo impigliato sopra 400 metri di vuoto

Tragedia sfiorata ieri tra le rocce del Sassolungo: un giovane sportivo è rimasto impigliato con il parapendio ad uno spuntone di roccia dopo essersi lanciato in volo da cima Grohnann. Durante il volo qualcosa non ha funzionato edil giovane ha aperto il paracadute d'emergenza. L'allarme è stato lanciato da un rifugio a valle. Gli uomini dell'Aiut Dolomites ed i tecnici del Soccorso Alpino di Fiemme e Fassa hanno raggiunto il ragazzo, cittadino sloveno di 19 anni, nel punto dove era rimasto impigliato, appeso sopra 400 metri di vuoto circa. Rimanendo immobile è riuscito a non precipitare ed a resistere fino all'arrivo dei soccorritori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

  • Lupi sulla Marzola, i forestali confermano

Torna su
TrentoToday è in caricamento