Residenza Fersina: i 40 pakistani potranno dormire ma non mangiare

Di notte nella struttura di accoglienza provinciale, ma dalle 7 del mattino fino alle 10 di sera saranno in strada. La decisione è stata presa direttamente dal Presidente della Provincia Fugatti

"Se continuiamo così il rischio è che ne arrivino degli altri". Queste le parole, raccolte dai microfoni del TGR  Rai Trentino, con le quali il presidente della Provincia Maurizio Fugatti ha giustificato la decisione di sospendere parzialmente l'accoglienza presso la Residenza Fersina ad un gruppo di circa 40 richiedenti asilo pakistani, lasciando intendere che fossero trattati anche troppo bene e che, "essendo familiari ed attirandosi l'uno con l'altro", avrebbero potuto spargere la voce ad altri connazionali.

Fugatti: "Il rischio è che ne arrivino altri, approfondiremo il loro status"

Una sospensione parziale perchè di notte possono dormire all'interno della struttura di accoglienza provinciale. Da venerdì scorso devono uscire alle 7 del mattino e tornare allle 10 in modo da non avere accesso al pranzo ed alla cena distribuiti presso la struttura. Insomma, se è stato scongiurato il rischio i circa 40 pakistani dormano in strada, in condizioni molto pericolose viste le temperature sotto zero dei giorni scorsi, in strada ci staranno comunque di giorno, e dovranno arrabattarsi per un pasto caldo.

Giuridicamente la loro posizione è quella  di richiedenti asilo in attesa di risposta dallo Stato italiano. Sembra però che la maggior parte di loro sia arrivata dalla Germania in estate, e non sia stata quindi innclusa nei programmi di accoglienza provinciale. Il gruppo era stato trasferito alla Residenza Fersina, che è una struttura provinciale, dal Comune dopo che la Polizia Municipale aveva sgomberato il piccolo acccampamento di fortuna presso il parco S. Chiara. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento