Ancora ovuli di cocaina sulla linea del Brennero: 30 arresti da inizio anno

Un altro "corriere" arrestato con 90 ovuli nello stomaco

Ancora ovuli di cocaina sull'asse del Brennero, ancora un corriere arrestato. Il copione, purtroppo, è ormai identico a quello di decine di altri casi intercettati dalle forze dell'ordine negli ultimi due anni: l'arrestato è un 42enne di origine nigeriana che, a rischio della vita e per una cifra solitamente stimata in qualche migliaio di euro, ha ingerito 90 ovuli termposaldati di cocaina ed eroina, per trsasportarli nello stomaco oltre la frontiera. Un etto di sostanza in totale, una situazione potenzialmente mortale.

L'uomo è stato intercettato dalla Guardia di Finanza di Trento che, grazie all'ausilio dei cani antidroga, ha scoperto altri 12 ovuli nello zaino, probabilmente trasportati nella speranza di "distrarre" le forze dell'ordine da quanto contenuto nello stomaco. Il corriere è stato portato all'ospedale S. Chiara per le radiografie, che hanno portato alla luce la verità.

La sostanza sequestrata ammonta ad oltre un chilo, per un valore stimato superiore ai centomila euro. L'uomo viaggiava dall'Italia verso la Germania. Il suo viaggio si è però fermato a Trento, dove si trova in carcere per traffico internazionale di stupefacenti. Sono trenta gli "ovulatori" arrestati dalla Finanza dall'inizio dell'anno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento