Nuovo ospedale di Trento, un appalto che vale 300 milioni di euro

La concessione durerà oltre 25 anni, la Provincia corrisponderà al concessionario un contributo 160 milioni di euro per l'avanzamento dei lavori e il diritto di gestire i servizi

Il NOT nel rendering

Approvati dalla giunta i criteri per la concessione dei lavori per il Not, il Nuovo polo ospedaliero di Trento. La concessione, affidata con project financing,  riguarda la progettazione - sia definitiva che esecutiva - delle opere per la costruzione del nosocomio, compresa la fornitura di attrezzature e arredi nonché la gestione, per l'intera durata della concessione, di alcuni servizi non sanitari rivolti all'Azienda saniraia. Verrano poi realizzati anche servizi copmmerciali compatibili con l'attività sanitaria e posti auto.  L'importo complessivo, stimato, è 300 milioni di euro, Iva compresa.

In base agli studi economici e finanziari svolti per la redazione dello studio di fattibilità sono previste alcune assegnazioni per il concessionario cui sarà affidata l'opera, che non sarà aggiudicata in base al massimo ribasso sul costo, ma sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, privilegiando  il contenuto tecnico del’offerta nelle sue varie componenti sia progettuali che relative alla erogazione dei servizi non sanitari. 
 
La Provincia corrisponderà al concessionario - la concessione durerà oltre i 25 anni - un contributo pubblico di euro 160 milioni di euro, che sarà erogato proporzionalmente al progressivo avanzamento dei lavori. Inoltre, sarà garantito anche un canone annuo integrativo per la disponibilità, dal momento dell’emissione del certificato di collaudo o dalla presa in consegna delle opere. Il concessionario avrà pure il diritto di gestire alcuni servizi.
 
Quanto alla presentazione dell'offerta per partecipare al bando, le imprese dovranno tenere conto dello studio di fattibilità posto a base di gara. In particolare i concorrenti dovranno considerare le specificità del nuovo polo ospedaliero - che nelle intenzionioni del governo provinciale dovrà essere un riferimento a valenza territoriale - nonché della necessaria integrazione con il confinante Centro di protonterapia oncologica, per cui sono stati spesi già diversi milioni. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di terigio
    terigio

    ma scherziamo mancano operatori negli ospedali,li strigono come camice lavate,per non dire che vogliono il sangue,l italia e a rotoli e in trentino si parla sempre di mettersi in bella mostra e spendere denaro?ma dove siamo sulla luna ?ma ipolitici in trentino li leggono i giornali?se ne hanno,dico denari che aiutino le altre regioni anziche fare i soliti discorsi egoistici.come per dire che esiste solo il trentino e fra un po sentiro dire anche che non appartiene all italia 

  • Avatar anonimo di antonio bonvecchio
    antonio bonvecchio

    fermiamo il nuovo mostro , siamo schiacciati dai debiti e vogliamo fare un altro buco colossale, chiudiamo i piccoli ospedali che funzionano per fare un mausoleo orrendo, cittadini aprite gli occhi il santachiara è appena stato ristrutturato

  • Avatar anonimo di freewilly
    freewilly

    quante imprese TRENTINE lavoreranno a questo progetto??

Notizie di oggi

  • Attualità

    Fallisce Mercatone Uno: 30 persone vanno al lavoro e trovano il negozio chiuso

  • Politica

    Elezioni europee, apertura straordinaria uffici comunali per tessere elettorali e documenti

  • Incidenti stradali

    Paura a Predazzo, auto esce di strada in curva e si ribalta

  • Green

    Orso, il ministro "frena" Fugatti: incontro a Roma ma niente cattura

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Morta sul Flixbus in Germania: chi era la trentina Cristina Pavanelli

  • Orsetto sulla provinciale: i Vigili del Fuoco chiudono la strada

Torna su
TrentoToday è in caricamento