Il presidente Rossi: "Andiamo avanti con il progetto Life Ursus"

"Il progetto Life Ursus va modificato - afferma Rossi -, stiamo lavorando per cercare di farlo, ma nel frattempo naturalmente bisogna usare la scienza, la coscienza e direi il buon senso"

"L'indice di pericolosità di questo esemplare evidentemente ha imposto questo tipo di scelta ma anche perché la cattività degli animali è un fatto che può sembrare risolutivo ma in realtà non lo è. Noi vogliamo andare avanti con il progetto Life Ursus perché siamo convinti che sia un valore aggiuntivo per il Trentino". Lo dice Ugo Rossi, il presidente della Provincia di Trento, commentando l'abbattimento dell'orsa K2J in zona Monte Bondone che in passato aveva ferito due persone.
 
"Il progetto Life Ursus va modificato - afferma Rossi -, stiamo lavorando per cercare di farlo, ma nel frattempo naturalmente bisogna usare la scienza, la coscienza e direi il buon senso per poter gestire gli esemplare pericolosi, esattamente come si fa' in tutto il mondo, dove quando il pericolo sale sopra una certa soglia ed è documentato come in questo caso, si procede all'abbattimento per garantire la sicurezza delle persone che viene naturalmente prima di ogni cosa".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di ANTONIO
    ANTONIO

    Egr. sig. Paolo, Lei dovrebbe alzarsi al mattino presto e mettersi in preghiera verso Dio e ringraziare di essere venuto al mondo per ammirare la bellezza delle montagne che ha trovato fatte all'interno della Creazione, la quale comprende anche gli Orsi e non solo, bellezza che comprende i laghi, i fiumi, i fiori, le piante e tutto ciò di cui Lei giova abitando nel Trentino. Le consignio di imparare dai bambini che avendo un cuore puro sanno come trattare in questo caso gli Orsi. Chi ha orecchie per intendere, intenda.  Un cittadino della Provincia di Treviso.

  • I soliti commenti di fanatici e nulla più.

  • Avatar anonimo di ANTONIO
    ANTONIO

    Eg. Presidente, i suoi discorsi avrebbero senso se la sua Regione come in tutta Italia avesse mantenute zone di spostamento degli animali come nel medioevo, ma la sua Regione ha urbanizzato dappertutto con impianti di risalita, alberghi, strade, attivita ricettive, anche in zone selvaggie precludendo quindi la sicurezza e la liberta degli animali liberi di cacciare, di cibarsi, di andare in letargo come gli orsi. Si tutelano i cani e si uccidono gli orsi che e un animale fantastico. Deve sapere che le foreste sono principalmente degli animali e poi viene semmai l' uomo che egoisticamente vuole invadere tutto e tutti. Chi va nei boschi per funghi, per passeggiare e altro deve stare attento e se del caso rischiare la propria vita. Mi scusi ma Lei, secondo me non ha le idee chiare e non ama gli animali. Mi auguro che la gente non vada piu nella sua Regione e piuttosto frequenti il Cadore che dal punto di vista forestale e animale e piu rispettoso. Un cittadino della Provincia di Treviso.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina in Lung'Adige: pugni in faccia per uno smartphone

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Incidenti stradali

    Due incidenti nella notte a Riva del Garda: feriti tre ventenni

  • Politica

    L'Autorità anti-corruzione: "Sgarbi non è incompatibile come presidente del Mart"

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento