KJ2, Rossi a RTL: "Non sono compiaciuto, ma andava fatto". Al Muse il convegno nazionale sull'orso bruno

La radio nazionale ha intervistato il presidente della Provincia, nel frattempo il CAI annuncia che il convegno nazionale sull'orso sarà a Trento

"Non siamo compiaciuti di aver preso una decisione come questa, ma prima viene l'uomo poi gli animali". Queste le parole del presidente della Provincia Ugo Rossi intervistato ai microfoni di Radio RTL 102.5 nella trasmissione "Non Stop News". Sicureza, incolumità dei cittadini, queste le ragioni alla base della decisione di abbattere l'orsa KJ2, responsabile di almeno tre aggressioni, l'ultima ad un pensionato nei boschi di Terlago, episodio che ha riaperto il caso "orso" per il Trentino. 

"Non posso preoccuparmi del consenso elettorale, l'importante è essere a posto con la coscienza e con la scienza" ha detto il presidente. Nel fratteempo proprio oggi è stata resa nota la data della sentenza al tar di Trento per il ricorso di alcune associazioni ambientaliste ( Animal Amnesty, Gaia Animali e Ambiente, Lac Trentino Alto Adige/Südtirol, Lida - Lega italiana dei diritti dell'animale, Oipa - Organizzazione internazionale protezione animali e Salviamo gli Orsi della Luna) contro la Provincia di Trento, nella  figura del presidente Rossi.

E sempre oggi il Cai ha lanciato il convegno nazionale sull'orso bruno che si terrà al Muse di Trento, in ottobre. Il titolo del convegno è "La convivenza possibile" ed il caso trentino sarà sicuramente uno degli oggetti di studio. Un punto di vista scientifico sulla percezione dell'orso nelle Alpi, "tra paure e fascinazioni".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

  • Fuga di Gpl sulla Valsugana: bloccata anche la ferrovia Trento-Bassano

Torna su
TrentoToday è in caricamento