SAT: "A Tovel percorsi per mountain bike in zona orso, contro il nostro parere"

Ilpresidente Claudio Bassetti all'assemblea: "A Tovel sono stati inseriti a forza percorsi là dove noi avevamo cancellato i sentieri per non interferire con gli orsi"

Il tema della "condivisione" dei sentieri tra camminatori e mountain bike è già particolarmente delicato, ma quando ci si mette anche l'orso può diventare rovente. L'rgomento  è stato discusso questa mattina durante l'asemblea dei delegati SAT tenutasi  a Vezzano. Nella sua relazione annuale il presidente Claudio Bassetti ha fatto riferimento al "conflitto nato in qusti giorni all'inteno della Giunta del Parco Naturale Adamello Brenta", terra di orsi. In particolare Bassetti ha menzionato a zona del lago di Tovel, dove sarebbero stati realizzati dei percorsi per bikers "inseriti a forza, contro il nostro parere e quello dei tecnici". 

"Già in tempi non sospetti SAT ha posto il tema del conflitto d’uso, ha proposto modifiche normative, si è messa a disposizione per individuare i tratti compatibili con usi promiscui" ha ricordato il presidente. Cosa renderebbe dunque incompatibili quei percorsi "inseriti a forza"? Il fatto di rientrare in una zona frequentata dall'orso: i percorsi si troverebbero "proprio dove anni fa SAT alcuni sentieri li cancellava dal catasto per non interferire con gli ultimi plantigradi". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento