Trappole per orso nella zona dell'aggressione

Due trappole a tubo ed un laccio piazzati in zona, agli orsi eventualmente catturati saranno installati un radiocollare ed un microchip

Trappole per orso nella zona di Terlago: dopo l'aggressione di sabato, e la  conseguente ordinanza di rimozione dell'animale firmata dal presidente della Provincia Ugo Rossi, la forestale ha piazzato due trappole a tubo (come quella in foto) ed un sito di cattura con laccio. 

"La procedura - spiega una nota - prevede che l'animale intrappolato venga narcotizzato al fine di consentire alla squadra di cattura di effettuare le operazioni di radiocollarizzazione e il prelievo del materiale genetico, in particolare peli e sangue".

Il profilo genetico dell'orso catturato (ma potrebbero essere anche più esemplari) sarà confrontato con quello ricavato dai peli raccolti nella zona dell'agggressione sabato sera. Solamente quando si riuscirà ad identificare l'orso responsabile si potrà procedere con la rimozione.

Oltre al radiocollare verrà installato un microchip. La vicenda infatti si è complicata quando i sospetti sono ricaduti su KJ2, un'orsa che frequenta da anni la  zona, responsabile di due aggressioni nel 2015, catturata e rilasciata nell'ottobre dello stesso anno. L'orsa però è riuscita in seguito a sfilarsi il radiocollare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

  • Malore collettivo per altri due gruppi di studenti nell'hotel di Folgarida

  • Camion si incastra alla Pontara, strada bloccata

Torna su
TrentoToday è in caricamento