"Giù le mani dall'orso". Animalisti in piazza a Trento

Animalisti in piazza Pasi oggi contro l'ordinanza di cattura dell'orsa responsabile dell'aggressione di Terlago. "Giù le mani dall'orso": più una dichiarazione di principio che una vera e propria soluzione alla convivenza tra uomo ed animale

foto: Maurizio Rossi

Protesta animalista oggi in piazza Pasi nel centro storico di Trento dopo il caso dell'aggressione da orso ai danni di un uomo di 69 anni a Terlago, e la conseguente ordinanza di cattura per l'animale, firmata dal presidente Ugo Rossi. Gli animalisti contestano la gestione provinciale  della vicenda, giudicando per certi versi eccessiva, peraltri inutile, l'ordinanza di cattura.

"Giù le mani dall'orso" lo slogan scandito durante il presidio. Una sorta di presa di posizione "senza se, e senza ma" in nome di un principio universale di rispetto e libertà, che comprende oltre agli uomini anche gli altri animali. I problemi, semmai, nascono quando il diritto degli animali a vagare liberi nell'ambiente naturale si scontra con quello dell'uomo. La convivenza,  a volte anche quella tra gli uomini, presenta problemi che sembrano insormontabili. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento