Aggredito dall'orso: scatta l'ordinanza, presidio della forestale in zona

Ordinanza di rimozione, come per Daniza, dopo l'aggressione ai laghi di Lamar. L'uomo aggredito sta bene, in zona la forestale mette in guardia gli escursionisti

"Da stamani è attiva una squadra di emergenza composta di quattro persone e di due cani, e sono stati posizionati agenti, alle dipendenze del Comando di Vezzano, nei quattro punti di accesso principali alla zona con il compito di informare le persone che eventualmente dovessero transitarvi". E' quanto si legge in una nota diffusa dall'Ufficio Stampa della Provincia dopo l'aggressione da parte di un orso ai danni di un uomo di 69 anni ieri sera nella zona dei laghi di Lamar.

Nella stessa nota si comunica anche che il Presidente della Provincia Ugo Rossi nelle prossime ore potrebbe emanare un'odinanza che, come per il caso Daniza, consentirà la rimozione dell'esemplare. Resta però da identificare l'animale responsabile dell'agggressione. Potrebbe essere una femmina, visto che casi atteggiamenti aggressivi sono tipici delle orse con cuccioli che, proprio per difendere i piccoli, arrivano ad aggredire l'uomo, anzichè fuggire.

Più precisamente potrebbe trattarsi di KJ2, già responsabile di due agggressioni, a Cadine ed a Zambana, nell'estate 2015, poi catturata a Cimone nell'ottobre dello stesso anno e quindi rilasciata con un radiocollare per monitorarne gli spostamenti.

Non sarà facile identificare l'esemplare, data "l'alta densità di orsi, tra cui femmine con cuccioli" nella zona. A tal fine il Servizio Foreste e Fauna ha svolto sopralluoghi nella serata di ieri, subito dopo il fatto, raccogliendo campioni di pelo che potrebbero far risalire all'esemplare in questione. Le condizioni dell'uomo aggredito, ricoverato al S. Chiara, sono stabili.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Tragico incidente a Pampeago: si schianta fuori pista e muore

  • Incidente al Bus de Vela, traffico bloccato ed ambulanze sul posto

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento