L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Non si trova in Vigolana bensì sulla Marzola: lo testimoniano le immagini di una fototrappola

L'orso M49, in fuga dopo l'evasione dal centro faunistico del Casteller, non è nei boschi della Vigolana, bensì sulla Marzola, la montagna nel comune di Trento, che sovrasta i sobborghi di Povo e Villazzano. Lo rende noto la Provincia autonoma di Trento in base alle immagini fornite da una fototrappola predisposta in zona.

Il ministro Costa: "Non sparate a M49!"

Il fotogramma che immortala l'orso maschio di 3 anni (vivo, tanto per smentire la voce che circola sul web secondo la quale sarebbe già stato ucciso) è stato trasmesso dall'apparecchio alle 9.29 del mattino di martedì 16 luglio. "E' già presente il personale forestale attivato immediatamente dopo l'evento per assicurare monitoraggio, presidio territoriale e informazione" assicura una nota della Provincia.

La vicenda: orso catturato e poi fuggito

La cattura è avvenuta nella serata di domenica 14 luglio, nella zona della Val San Valentino, alle pendici del Brenta. Poi l'orso è stato trasferito nella struttura del Casteller, alle porte di Trento, come previsto. E qui è successa una cosa imprevedibile: l'orso è fuggito, nelle prime ore del mattino di lunedì 15 luglio. Una fuga sostenuta con entusiasmo da molti sui social network al grido, si fa per dire, di M49corri. La LAV sta cercando un nome per l'orso e Libero sembra essere il candidato in testa.

Ancora sulla Marzola: ecco la foto

L'animale era dotato di collare con segnale GPS, ma il dispositivo è stato rimosso dopo la cattura. Le ricerche si sono concentrate in un primo momento nella zona della Vigolana, un grande massiccio montuoso tra la Valle dell'Adige, la Valsugana e l'Altopiano di Folgaria. Nella mattinata di oggi, come detto, la conferma che l'orso si trova molto più vicino alla città: sulla Marzola, una montagna relativamente bassa, con due cime che non superano i 1.600 metri. Da una parte c'è la città di Trento, dall'altra la cittadina di Pergine. Una zona fortemente antropizzata.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento