M49 è in Alto Adige: trovate le orme vicino ad una malga

Dopo aver provato ad attraversare la valle dell'Adige l'orso, fuggito un mese fa dal recinto del Casteller, si è diretto a nord

La conferma arriverà dalla forestale della Provincia di Bolzano, ma sembrano esserci pochi dubbi sulle impronte ritrovate a Malga Ora, in territorio altoatesino sulla sinistra Adige. Le orme sarebbero quelle di M49, il "famigerato" orso catturato in provincia di Trento e poi fuggito poche ore dopo essere stato rinchiuso nel recinto del Centro Faunistico del Casteller, nei boschi sopra Trento.

Arnie distrutte a passo Lavazè: l'orso è tornato in Trentino

Dopo la fuga l'orso, al quale nel frattempo era stato rimosso il radiocollare, è stato avvistato nei pressi di Mattarello, frazione a sud della città, ed in seguito in alcune località più a nord nella zona di Faedo, al confine con l'Alto Adige. 

Orso. mucca uccisa a passo Oclini

Ora le nuove impronte attesterebbero la sua presenza nelle foreste tra la Val di Fiemme e Nova Ponente. I dubbi sono davvero pochi poichè si tratta dell'unico esemplare presente nella parte orientale del Trentino e dell'Alto Adige, divisa dalla parte occidentale, dove si trovano tutti gli orsi presenti in regione, dalla barriera naturale dell'Adige e da quella artificiale della A22.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Com'è noto la Provincia autonoma di Trento aveva emesso un'ordinanza di cattura per l'orso ed un nuovo dispositivo, dopo la fuga, che prevedeva come extrema ratio l'abbattimento. Resta ora da vedere come si muoverà la vicina Provincia autonoma di Bolzano, vista anche la contrarietà del Ministero alle varie ordinanze trentine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento