Operazione antidroga, arrestati 7 richiedenti asilo e 2 trentini

Il traffico e lo spaccio di droga, prevalentemente hasish ed eroina prevalentemente, avveniva tra Trento e Roma, sotto il controllo di un'organizzazione a maggioranza centro-africana, che in breve tempo si è impossessata di molte piazze della droga trentina

Si è conclusa alle prime luci dell'alba una vasta operazione antidroga che ha portato a nove arresti. In manette sono finiti 7 richiedenti asilo e 2 cittadini italiani. Il traffico e lo spaccio di droga avveniva tra Trento e Roma, sotto il controllo di un'organizzazione a maggioranza centro-africana, che in breve tempo di era impossessata di molte piazze della droga trentina.

Lo spaccio avveniva presso istituti scolastici, anche nei confronti di minori, in piazza Dante, in piazza Santa Maria maggiore, e nel complesso delle Albere.Le comunicazioni relative a spostamenti, i criminali comunicavano via whatsapp. L'indagine ha preso le mosse dall'operazione "Mandinka", condotta l'anno scorso in seguito ad alcuni casi di overdose verificatisi a Trento e Rovereto. Anche in quell'occasione si scoprì che risultavano coinvolti, a vario titolo, 19 richiedenti asilo ospitati in Trentino. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

Torna su
TrentoToday è in caricamento