"Omosessualità è un disordine". Scoppia la polemica all'Arcivescovile

I fatti risalgono a prima dell'estate ma sono emersi soltanto adesso, dopo che una mamma, indignata per quanto successo, ha deciso di denunciare l'accaduto ad Arcigay. Il Movimento 5 Stelle: si prendano immediati provvedimenti

L'omosessualità è "un disordine nella costruzione della propria identità sessuale" e quindi "è alquanto opportuno accompagnare l'omosessuale perché modifichi il suo orientamento sessuale". È quanto si legge in un libro usato per fare lezione in una scuola media paritaria di Trento, l'Istituto Arcivescovile. I fatti risalgono a prima dell'estate ma sono emersi soltanto adesso, dopo che una mamma, indignata per quanto successo, ha deciso di denunciare l'accaduto ad Arcigay. Il professore di religione e vicepreside della scuola Giampiero Guerra, che ha usato il libro nelle sue classi, ha confermato all'associazione che il testo (Voglio imparare ad amare di Gimmi Rizzi, edizioni Elledici) è tuttora tra quelli impiegati per l’educazione all’affettività dei ragazzi.

Il Movimento 5 Stelle attacca: "Mi auguro personalmente che vi sia un immediata smentita del fatto. Tuttavia, se ciò fosse vero, mi dissocio in modo profondo e mi sento fortemente colpito ed insultato nella mia qualità di cittadino. Questa è la scuola privata che lo Stato e la PAT finanziano? Beh direi allora che la responsabilità è anche loro ed il mancato controllo gravissimo. Mi auguro si prendano immediati provvedimenti", commenta Andrea Maschio, consigliere comunale M5S.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento