A22 a rilento da questa mattina

Code e rallentamenti sulla A22 tra Ala/Avio e Trento in direzione nord e tra Chiusa/Valdardena e Rovereto nord in direzione sud

Prosegue da questa mattina la lunga marcia a passo d'uomo di auto e camion sulla A22. I rallentamenti, presenti fin dalle prime ore del mattino odierno, non accennano a sciogliersi. La foto che vedete qui sopra è stata scattata da una lettrice poco fa in corsia sud. Eccettuato l'inciente verificatosi in corsia in corsia nord questa mattina verso le 7.30 non si registrano altri sinistri. Non pochi automobilisti hanno scritto messaggi di protesta sui social network dicendo di essere rimasti bloccati per ore senza nessun avviso da parte della società autosttradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I rallentamenti sono dovuti alla difficile situazione meteorologica che ha colpito la A22, come del resto tutta la viabilità trentina: la neve ha lasciato spazio alla pioggia ma le temperature rimangono molto basse, situazione che ha indurito i residui di neve e che può creare sottili strati di ghiaccio anche in autostrada, dove si raccomanda la massima prudenza. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Cade con la carrozzina nel torrente e muore

  • Cade nel fiume: ripescato vivo un chilometro e mezzo a valle, è grave

  • Trentino, visite specialistiche gratuite per le donne: come effettuarle

Torna su
TrentoToday è in caricamento