Dramma a Lana: neonato trovato morto tra i cespugli

Il corpicino di un bimbo appena nato è stato ritrovato senza vita in una località turistica della Val Venosta. Indaga la Procura di Bolzano

Dramma a Lana, in Alto Adige, dove il corpo senza vita di un neonato è stato ritrovato tra i cespugli in una zona agricola. Il ritrovamento è avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì 16 settembre, da parte di due escursionisti che si trovavano a passare nei pressi della Cantina Glögglkeller.

Morto poche ore prima del ritrovamento

Come riferisce il quotidiano di lingua tedesca dell'Alto Adige, Dolomiten, il bimbo è stato ritrovato con il cordone ombelicale ancora attaccato al corpo e con la testa avvolta in un panno. Secondo le prime ipotesi il decesso sarebbe avvenuto poche ore prima del ritrovamento.

Massimo riserbo da parte degli inquirenti, che sono al lavoro per capire cosa sia successo: identificare la madre, ma anche stabilire le esatte cause della morte. E' stata disposta l'autopsia. La zona del ritrovamento è un luogo di media montagna, tra Bolzano e Merano, all'inizio della Val Venosta, molto frequentato dai turisti nella stagione estiva. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Cade con la carrozzina nel torrente e muore

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento