A Rovereto un microscopio per la rilevazione dei virus da campioni di Dna

Permetterà al patologo di dare consulenza da remoto e in tempo reale nel corso di operazioni chirurgiche, inoltre c'è appunto l'ambito della virologia in cui si sta lavorando alla creazione di un kit diagnostico automatizzato

La firma dell'accordo tra Trentino Sviluppo, il gruppo di investitori NET e la startup marchigiana NTP Nano Tech Projects

Al Polo Meccatronica di Rovereto nascerà un nuovo microscopio intelligente in campo medicale per individuare la presenza di patologie da remoto e in tempo reale anche nel corso di operazioni chirurgiche e rilevare la presenza di virus in modo immediato e sostenibile. Questi gli obiettivi del Nano-Eye Device (NED), soluzione biomedicale che sarà sviluppata in Trentino grazie all'accordo di matching fund siglato oggi tra Trentino Sviluppo, il gruppo di investitori NET e la startup marchigiana NTP Nano Tech Projects. L'azienda ha concordato infatti un aumento del capitale complessivo pari a 650.000 euro, per il 70% a carico di investitori privati e per il 30% da parte di Trentino Sviluppo. L'accordo di investimento è finalizzato allo sviluppo in Polo Meccatronica del nuovo dispositivo che punta a rispondere a bisogni reali del campo sanitario attraverso sistemi integrati e connessi al servizio dei medici e della salute dei pazienti. Il piano di espansione concordato con Trentino Sviluppo prevede una crescita a 9 unità del numero di addetti impiegati presso Polo Meccatronica ed un focus significativo sullo sviluppo dell’automazione del processo diagnostico e sull’ingegnerizzazione dei materiali consumabili.

Le applicazioni del microscopio sono riconducibili in particolare a due ambiti. Per quanto riguarda la patologia digitale questa soluzione permetterà al patologo di dare consulenza da remoto e in tempo reale nel corso di operazioni chirurgiche, accedendo allo strumento connesso in rete e posto in chirurgia e dando riscontro sui tessuti asportati. L'obiettivo di NTP in questo campo è quello di realizzare una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni diagnostiche che mettano in rete operatori e macchinari intelligenti, al fine di scambiare informazioni diagnostiche e di processo utili alle attività medicali. C'è poi l'ambito della virologia in cui l'impresa sta lavorando alla creazione di un kit diagnostico automatizzato per la rilevazione in vitro dei virus, in particolare il Papilloma Virus. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Valdastico: Fugatti e Zaia a Roma, accordo per lo sbocco a Rovereto sud

  • Cronaca

    Vento forte: decine di interventi dei Vigili del Fuoco

  • Politica

    Convegno contestato, Fugatti: "Forzate due porte a vetri". Scatta la denuncia

  • Cronaca

    Importano auto di lusso senza pagare l'Iva, tra gli acquirenti anche 34 trentini

I più letti della settimana

  • Giornata Mondiale della Sindrome di Down: ecco cosa significano i "calzini spaiati"

  • Tragedia a Vezzano: muore investito dal suo camion

  • Vento forte in arrivo: il messaggio della Protezione Civile

  • A Trento quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

  • Sbranò un bimbo, ora è stata rieducata e adottata: una seconda vita per Asia

  • Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

Torna su
TrentoToday è in caricamento