Mountain bike e divieti: nuova segnaletica in primavera

Nuove regole per le mountain bike e nuovi divieti. Si passa dalla legge del 1993, che vietava il transito alle bici in tratti con pendenze superiori al 20% e di larghezza inferiore all'ingombro trasversale della bici stessa, alla libera circolazione su tutti i sentieri, a meno che non risultino particolari caratteristiche del terreno, oppure una situazione di pericolo per gli escursionisti a piedi: in questi casi può scattare il divieto, come previsto dalla leggge entrata in vigore lo scorso aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In vista della primavera il dibattito si è riacceso: si sa che la segnaletica (divieti compresi) è pronta per essere installata, ma non si sa quali sentieri saranno chiusi alle bici. L'individuazione dei tratti sui quali installare i divieto spetta al dirigente del Servizio Turismo della Provincia di Trento, su parere della Conferenza che riunisce i comuni interessati e gli enti provinciali comptetenti in materia di foreste e conservazione della natura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento