Morti in motoslitta sul Cermis, la causa dell'incidente è l'imprudenza

Queste le prime conclusioni delle indagini condotte dalla Procura di Trento. Il tasso alcolemico dell'albergatore russo, che era alla guida del mezzo e che risulta l'unico indagato per omicidio colposo plurimo

La tragedia del Cermis non si può attribuire all'abuso di alcolici da parte del conducente della motoslitta, ma ad un comportamento imprudente. Queste le prime conclusioni delle indagini condotte dalla Procura di Trento. Il tasso alcolemico dell'albergatore russo, che era alla guida del mezzo e che risulta l'unico indagato per omicidio colposo plurimo, era di poco superiore al limite consentito, ha detto all'Ansa il procuratore capo di Trento, Giuseppe Amato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento