Chiedono in prestito la moto e rubano i pezzi, denunciati

Un 34enne trentino ed un 60enne veneto hanno restituito al proprietario la moto senza alcuni pezzi

E' stato denunciato a piede libero un 34enne di Caldonazzo, capo cantiere edile, per appropriazione indebita. Insieme ad un operaio veneto sessantenne avrebbe rubato, tecnicamente sottratto, parti di una moto d'epoca ad un imprenditore di Oderzo. 

I due avevano chiesto in prestito all'imprenditore la moto, una corss marca Mayco, per una corsa sportiva  con veicoli d'epoca. Dopo la gara avevano restituito il  motociclo, ma ben presto il proprietario s'è accorto che mancavano parti meccaniche ed addirittura pezzi della carrozzeria. 

Si è rivolto dunque ai carabinieri di Fontanafredda, i quali hanno contattato i colleghi di Roveredo in Piano, dove si trova il garage adibito ad officina dell'operaio 60enne. Qui hanno trovato il serbatoio, le ruote, le forcelle e gli ammortizzatori della moto in questione. L'uomo è stato denunciato, e con lui, in qualità di compplice, il 34enne trentino. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Scuola

    Nuova maturità, gli studenti: "Non siamo cavie". Piazza Venezia bloccata

  • Attualità

    Abbattuti i due grandi alberi di piazza Lodron

  • Attualità

    Vandali alla chiesa di Montevaccino: distrutte finestre e crocifisso

I più letti della settimana

  • Mancano autisti, Uil: "Contributo ai giovani per le patenti di camion e autobus"

  • Camion rimane "sospeso" sul terrapieno: autista miracolato

  • Disco orario a pile per essere sempre in regola: la Polizia Locale scopre il trucco

  • Bloccati al bivacco, trovano il ghiaccio e non riescono più a scendere

  • Gioia e Ginevra morte sulla A22, la madre a processo per omicidio stradale

  • Arrestati sette anarchici, blitz dell'Antiterrorismo nella notte

Torna su
TrentoToday è in caricamento