Morto lo storico psicologo del carcere di Trento: addio a Pierino Anesin

Oggi i funerali del 65enne, morto per malattia. L'uomo lascia la moglie e tre figli

Pierino Anesin (foto dal suo profilo Facebook)

"Il mio caro fratello Pierino ha smesso di lottare ma anche di soffrire...". Così il fratello di Pierino Anesin, storico psicologo del carcere di Spini di Gardolo, ne ha annunciato la morte con un post pubblicato su Facebook. L'uomo, morto per una grave malattia a 65 anni, lascia la moglie Nives e tre figli, Tamara, Arianna e Marco. 

I funerali si tengono lunedì 17 giugno alle 14:30 nella chiesa parrocchiale di Pergine. Pierino Anesin era noto per la dedizione al suo lavoro, attraverso il quale cercava di rendere più umano il contesto in cui i detenuti si trovavano obbligati a vivere. A contraddistinguere il suo operato una grande professionalità ma anche una particolare sensibilità verso il prossimo. L'ultimo saluto di lunedì ricorderà la generosità di Anesin e il suo altruismo. 

L'Apas (Associazione Provinciale Aiuto Sociale) per i detenuti, gli ex detenuti e le loro famiglie ha detto addio così allo storico psicologo del carcere di Trento: "Buongiorno, oggi ci stringiamo attorno alla famiglia del carissimo Pierino, grande uomo oltre che grande professionista. Tutta l'equipe, i volontari e il consiglio direttivo dell'Associazione lo ricorderanno con grande affetto e gratitudine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

  • Malore collettivo per altri due gruppi di studenti nell'hotel di Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento