Operaio muore sul lavoro a ventidue anni: a processo i titolari ed il responsabile della sicurezza

La tragedia della Xlam Dolomiti di Castelnuovo finisce in tribunale, a due anni dalla morte di Stefano Colleoni

Rinvio a giudizio per i titolari ed i responsabili della Xlam Dolomiti, ditta di Castelnuovo dove nel novembre 2016 perse la vita un giovane opeaio. Stefano Colleoni, 22enne di Roncegno, rimase schiacciato da alcuni pannelli  di legno durante le manovre del carro-ponte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A due anni dal tragico evento il giudice di Trento chiamato a processo i titolari ed il responsabile della sicurezza della ditta. Sarebbbero state accertate, infatti, alcune violazioni alle norme sulla sicurezza. L'accusa è di omicidio colposo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Cade nel fiume: ripescato vivo un chilometro e mezzo a valle, è grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento