Morti sul lavoro, allarme dei sindacati: minuto di silenzio e assemblee in ogni settore

Dodici morti in Trentino da inizio anno: "strage inaccettabile", scrivono i sindacati, che stanno organizzando una mobilitazione generale

"Dodici morti sul lavoro da inizio anno: è un'emergenza, servono fatti e non parole". Questo l'allarme lanciato dai sindacati Cgil, Cisl e Uil dopo l'ennesimo incidente mortale, nel quale ha perso la vita un operaio edile della Val di Fiemme. Numeri alla mano il Trentino Alto Adige sta vivendo un annus horribilis per quanto riguarda le morti sul lavoro: l'indice che esprime il rischio di un incidente mortale rapportato alla popolazione in età lavorativa è il doppio della media nazionale. Numeri che stridono con le varie classifiche della qualità della vita che vedono il Trentino ai primi posti, addirittura al primo posto per Il Sole 24 Ore.

Per questo i tre sindacati lanciano l'appello affinchè giovedì 28 novembre tutti i lavoratori e le lavoratrici, non solo nel settore edile ma in tutti i comparti, si fermino un minuto per ricordare le vittime del lavoro. Contemporaneamente, alle ore 9.00, è previsto un presidio in piazza Dante, a Trento, sotto al palazzo della Provincia. Una delegazione formata da rappresentanti di settore dei tre sindacati incontrerà i Gruppi consiliari per portare, con urgenza, il tema nell'agenda politica.

I sindacati: "Strage inaccettabile"

I segretari di Cgil, Cisl e Uil parlano senza mezzi termini di strage. "Non è accettabile continuare a morire lavorando. Servono azioni straordinarie per favorire l’affermazione di una cultura della sicurezza in tutti i contesti lavorativi, dai più piccoli ai più grandi, nel pubblico come nei settori privati" si legge nella nota.

Morti sul lavoro triplicate in Trentino

Il minuto di silenzio è solamente il preludio ad una manifestazione generale, che è ancora in fase di organizzazione. "Dalla prossima settimana in tutti i luoghi di lavoro verranno organizzate assemblee sul tema della sicurezza. L’intento è quello di arrivare nelle prossime settimane ad una mobilitazione generale per contrastare un fenomeno che è ormai emergenza anche in Trentino" conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Aeroporto di Bolzano: in arrivo voli per Roma, Vienna e altre destinazioni

  • Paura a Dro, si sente male alla guida davanti a un minimarket: 54enne portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento